Il portale dell'Ultracycling in Italia

Ultracycling Italia, il regalo speciale al comune di Cison di Valmarino

34 ascese del passo San Boldo non stop e quasi 16.000 metri di dislivello, una impresa che ha portato ad un risultato incredibile quella di Luca Viol. Obiettivo raccogliere fondi per regalare un defibrillatore destinato al passo San Boldo.

Questo è stato possibile grazie al supporto di tutto il team Ultracycling Italia, a tutti gli atleti che hanno scortato Luca nella sua impresa, e alla generosità di tutti i gruppi ciclistici che sono intervenuti per tifare per Luca Viol donando ciò che avevano in tasca.

E’ stato un successo del ciclismo- dichiara Viol- Quello che si è visto ai piedi del San Boldo è stato meraviglioso, e la cosa ancor più bella è stata la condivisione nei vari gruppi Whatsapp dell’iniziativa, che ha veicolato decine e decine di generosi ciclisti ad incoraggiarmi.

Anche Eros Poli, campione Olimpico, è venuto a festeggiare il suo compleanno li con il folto e generoso gruppo Pinarello, la cosa ci ha fatto un enorme piacere.

Roberto Picco Presidente di Ultracycling Italia a sx e l’ideatore del progetto “i passi del cuore” Luca Viol, consegnano al primo cittadino di Cison di Valmarino Cristina Da Soller, il primo defibrillatore.

Il giorno è arrivato e finalmente Mercoledi 23 Ottobre è stato consegnato il prezioso strumento salvavita al sindaco di Cison di Valmarino  Dott. Cristina Da Soller, alla presenza del consiglio comunale riunito per l’occasione. E’ stato un momento semplicemente bellissimo – dichiara Roberto Picco, presidente di Ultracycling Italia – Il calore e la riconoscenza del sindaco e di tutti i consiglieri ci è entrato dritto al cuore, e ci sprona a continuare con questa iniziativa. Forse una piccola goccia nel mare, ma un segnale importante che il mondo dell’ Ultracycling è fatto di persone che pensano al prossimo prima che a loro stessi.

Per questo lanciamo un appello importante. Se siete automobilisti e trovate per la strada nel giorno o nella notte, un ciclista che sale una montagna, non adiratevi perchè vi sembra che per Voi sia un ostacolo, o perchè la sua luce Vi infastidisce. Pensate piuttosto che magari è li per acquistare uno strumento che potrebbe salvare una vita e quella vita potrebbe essere la vostra.