Il portale dell'Ultracycling in Italia

Ultracycling Italia, pronti per il 2020.

Siamo giunti alla fine di una stagione bellissima e il 2020 alle porte non puo’ che portarci ancora piu’ in alto.
ULTRACYCLING ITALIA dal 2017 lavora in autonomia, promuove e coordina le principali corse di Ultracycling in Italia, quelle che rispettano i migliori standard qualitativi.
La collaborazione creata dagli organizzatori delle corse Ultracycling Italia Cup sta portando ad una crescita che nessuno si aspettava. Il nostro e’ un ciclismo di nicchia , lo sappiamo, un ciclismo fatto di passione fatica e di regole, Ultracycling Italia è il riferimento più concreto e ci fa piacere constatare quanto l’attenzione sia in crescita esponenziale.
Paolo Pistelli Ivno Incensi Fabio Biasiolo Paolo Laureti e Roberto Picco premiano Laura Ceccon, vincitiece della Ultracycling Italia Cup 2019 W self supported.
Dato molto importante quello relativo alle partecipazioni ed all’attenzione dei protagonisti residenti fuori dal nostro paese, ad indicare il livello raggiunto. Questo sicuramente grazie al calore ed all’accoglienza che contraddistingue la nostra “famiglia”,  anche grazie alla professionalità con la quale lavorano i vari staff organizzativi.
Anche il ritorno allo start dei nostri eventi da parte da parte degli affezionati e di ultraciclisti che non vedavamo da un pò ci ha riempiti di felicità e di buone speranze per l’anno prossimo.
Con le leggende Fabio Biasiolo, Daniela Genovesi e Paolo Laureti.
Il livello qualitativo delle nostre corse nel 2019 ci è stato riconosciuto anche da World Ultra Cycling Association, che per il 2020 ha assegnato il campionato Europeo 500 miglia a Race Across Italy e sempre il campionato Europeo 24 ore a 24h del Montello (stiamo lavorando per aggiornarvi sui dettagli, anche relativi alle corse che saranno campionato nazionale Ultracycling).
Analizzando la mia esperienza personale da organizzatore, rispetto alla prima edizione di Ultracycling Dolomitica e’ evidente un cambio di opinione generale.
Ricordo che nel 2013 solo il pensiero di una corsa di 600 km era utopia, ed ora la consapevolezza di aver cancellato limiti fisici e mentali e’ evidente.
E’ cambiato l’approccio generale alle corse.
Il sentimento di base dell’ inizio era la paura di non riuscire a raggiungere il traguardo, oltre alla paura di sfigurare.
Possiamo dire che Ultracycling Italia sia riuscita a mettere in luce i sentimenti che caratterizzano il nostro sport, l’essenza, lo spirito.
Questo è il principale obiettivo raggiunto.
La paura c’è, il timore reverenziale nei confronti delle centinaia di Km e dei migliaia di metri di dislivello, ma il rispetto e la stima tra i partecipanti è esemplare, tanto da alleviare la delusione di un risultato negativo e trasformarla in motivazione.
La premiazione di Andrea Muraro, Campione Nazionale Ultracycling e vincitore di Ultracycling Italia CUP 2019 Self Supported Under 50
Il concetto di gruppo, di famiglia, di squadra unita verso un obiettivo comune è la chiave del successo dei nostri eventi.
Il prossimo anno è un anno di svolta, le aspettative attorno alle nostre corse è alta, e noi, come sempre, cercheremo di non deludervi puntando, come di consueto, alla crescita generale di eventi e protagonisti.
Ora siamo prossimi alle festività natalizie, il momento perfetto per ringraziare tutti quelli che hanno creduto e credono in noi, tutti gli atleti, tutti gli organizzatori, i collaboratori.
Ci vediamo nel 2020, più carichi che mai!
Roberto Picco
Presidente Ultrcycling Italia