Il portale dell'Ultracycling in Italia

sopra sella e Natale

… sopra sella e Natale

 

Natale , periodo di regali ,  cerco sempre  dei pensieri UTILI in questi periodi dell anno, tralasciando le cose che andrebbero riposte …  ed in un batter d occhio in qualche cassetto ( nella migliore delle ipotesi ) , nella peggiore regalate all amico che ci sta “ simpatico”.

 

Quando decisi di partecipare attivamente al progetto ULTRACYCLING ITALIA , mi ripromisi che avrei cercato  per quanto possibile ( secondo le mie possibilità ) di offrire  argomenti a volte poco trattati , questo è uno di quelli ( il motivo è ancora da capire per quanto mi riguarda )

 

Allora , cercando  di fare cosa gradita a chi potrà ricevere questo pensiero e a chi lo vorrà donare ( non dovrà svenarsi per rendere felice un amante della due ruote ) ecco un prodotto a mio vedere davvero valido .

 

Per chi sceglie la lunga distanza , il problema del sopra sella si sarà presentato una volta ( anche più ) , spesso questo fastidiosissimo e insidiosissimo inconveniente  ( per non chiamarlo in altro modo poco elegante) può penalizzare , infrangere un progetto tanto ambito e sognato , un progetto che ha impegnato molto spesso amici , famiglia , lavoro , soldi e infine  LE TERGA .

 

Le teorie per sconfiggere questo problema ad oggi sono molto semplicemente  un segno della croce , cerotti specifici al fine ( ho escogitato con ottimi successi modelli fai da te  , ma una cosa alla volta )

I cerotti che ad oggi la fanno da padrone sono i RESKIN.EU  , non voglio pubblicizzare  nessuno ma questo prodotto ha sicuramente ottime  caratteristiche per PREVENIRE  questo temutissimo inconveniente , ma ..la durata/posizionamento è alquanto instabile quindi nasconde non poche insidie .

 

Questa soluzione  ai più è sconosciuta oppure poco considerata , sta di fatto che ad oggi confrontandomi con altri ultra il  riscontro è sempre molto timido .

 

Da qui si passa alle mille creme da sopra sella ( naturali , non naturali , miste) , insomma ci si può sbizzarrire in mille e più prodotti .

Ricordo che i prodotti più qualificati provengono dai paesi bassi ( campi test /condizioni meteo davvero sfavorevoli ) l azienda leader   produttrice della materia prima  ,poi distribuita ai vari  marchi presenti sul mercato è la QM , quindi andate pur certi che avrete un prodotto di alta qualità nel momento in cui decideste di servirvi

 

Come dicevo ,  le teorie per prevenire questo tipo di problema , spesso è accompagnato da una serie di credenze/usanze , dal pantaloncino mega imbottito con selle a mo di poltrone ( per i neofiti ) oppure le varie SMP oppure ISM  entrambe con la caratteriste di evitare la compressione a livello del perineo , il contro di questo tipo di approccio spesso sono pesi  ( ISM )   e a causa  del “ naso “ molto pronunciato ,  oppure la poca mobilità ( SMP ) e a causa dell avvallamento centrale che impedisce un corretto avanzamento / arretramento  al bisogno ,pena compressione dove non dovrebbe.

 

Infine ,c è chi opta  dopo aver provato tutto  di utilizzare  quantità industriali di crema , ( tanta o poca che sia ) il problema che spessissimo si riscontra soprattutto in estate per il NON assorbimento  è la cattiva traspirazione , causa  primaria dell ostruzione  dei pori , creando una pellicola  impermeabile , favorendo cosi le giuste condizioni perché insorga il problema trattato.

 

BENE  , per concludere questo breve / lungo post  , la soluzione è la seguente ( l esperienza  mi dice questo )  : BAG BALM 

crema inglese dalle mille proprietà ( prodotta dal 1899 ) tra poco ci si può pure farcire le tartine al salmone .

 link  per un possibile acquisto 

 

Questo prodotto non risolverà i problemi della vostra vita ma di certo una grossa parte riguardo la vita ciclistica  ( terga ) , provate e poi ne riparleremo .

Ps chissà se la usa pure Babbo Natale nei suoi lunghi viaggi …

 

CoachMorando