Il portale dell'Ultracycling in Italia

Defibrillatore consegnato grazie a 10 la 10 ed ora parte un altro progetto concreto

10 la 10 è stata un successo.

La locandina dell’evento dello scorso dicembre

L’evento creato dal gruppo “the Fadigas” con il supporto di Ultracycling Italia ha raggiunto lo scopo prefissato, grazie alla numerosa affluenza di partecipanti ed alla loro generosità siamo riusciti ad acquistare il prezioso dispositivo. Il nostro sponsor ONDA THERAPY ha contribuito in gran parte con la differenza, questo a sottolineare quanto questa azienda ci tenga al bene delle persone, questa la mission aziendale di questa favolosa realtà.

Mercoledì sera 22 Gennaio il direttivo Ultracycling Italia e il gruppo The Fadigas ha fisicamente consegnato il defibrillatore all’amministrazione comunale di Volpago del Montello, strappando una promessa accolta e rilanciata meravigliosamente dall’assessore al turismo Alessia Rigatti e da tutta l’amministrazione comunale di Volpago.

La promessa di lavorare insieme ad un progetto riguardante la convivenza tra ciclisti ed automobilisti in quello che è un luogo simbolo del ciclismo.

Vorremmo cominciare da qui e crediamo di essere i primi in Italia, con un decalogo in cui ciclisti ed automobilisti possano trovare le linee guida per convivere e rispettarsi, godendosi le meraviglie di questo luogo e promuovendo la sicurezza.

Troppe vittime sulle strade, si tratta di intraprendere un percorso culturale e noi crediamo che questo decalogo, (che verrà affisso ai piedi delle salite e sul punto più alto, a Santa Maria della Vittoria)  possa essere l’inizio di un percorso di educazione al rispetto della vita, sottolineando l’aspetto relativo al sorpasso degli automobilisti nei confronti dei ciclisti che deve avvenire mantenendo la distanza di 1,5 mt.

Questo defibrillatore è stato di fatto un dono proveniente dal cuore del mondo ciclistico, e rappresenta la volontà dei ciclisti  di trovare spazi e rispetto, impegnandosi naturalmente a preservare il territorio senza lasciare la minima traccia del proprio passaggio.

Possiamo trovare insieme la strada giusta e 10 la 10 si ripeterà ancora, con importantissime novità!

di Roberto Picco